in libreria su Lentini
... e dintorni (o di autori lentinesi)
 
LentiniAcquistaOnline
 
 
2014
F.Morreale - P.Tiralongo  - VENDICARI Storia e percorsi di una riserva naturale - Natura Sicula - 2014 - € 20,00   Acquista 

L'autore: Fabio Morreale è attuale presidente di Natura Sicula Siracusa, associazione naturalistica e culturale operante dal 2008. Le guide di Natura Sicula hanno il compito di condurre e illustrare a persone singole o a gruppi di turisti ambienti acquatici o terrestri, compresi parchi e aree protette, o di affiancare, in ambito scolastico, il corpo insegnante in iniziative e programmi di educazione ambientale. www.naturasicula.it

Contenuti: Per Vendicari il 2014 è il 30° anno dalla istituzione della riserva naturale. Diventata un modello di gestione non solo delle aree protette ma di tutto il territorio costiero, Vendicari è spesso citata come buon esempio di sviluppo sostenibile ai miopi che difendono progetti invasivi o distruttivi del paesaggio, della bellezza, della costa e di tutti i beni naturali non rinnovabili. Il libro racconta il travagliato iter che ha portato all’istituzione della riserva, le emergenze archeologiche e naturali, i percorsi che si possono sviluppare all'interno e nei dintorni dalla riserva. Introduzione di Filadelfo Brogna. Prefazioni di Corrado Fianchino e Franco Tassi.

 
2014
Maria Nivea Zagarella  - Elezeviri - Morrone Editore - 2014 - € 15,00   Acquista 

L'autrice: Maria Nivea Zagarella nata a Francofonte (SR) nel 1946, laureata in lettere classiche all'Università La Sapienza di Roma, è stata ordinario di italiano e latino al Liceo classico Gorgia di Lentini (SR), dove ha insegnato dal 1968 al 2004. Sue poesie sparse e racconti figurano in testi scolastici, raccolte antologiche, riviste, quali La Rivista Trimestrale di F. Rodano (Roma,1982), Laboratorio (Siracusa,1982), Mondotre (Siracusa,1988), Colapesce  (Palermo, 2005). Ha pubblicato in lingua: Assiomi 81 (poesie,1981); Sequenza (dramma sacro,1988); Variazioni (poesie,1989); La farfalla e il mare (poesie,1992); Jacopo notaro e il laicismo fridericiano (saggio,1994); La lanterna magica (racconti, 2007); Oltre l’isola (saggi, 2007); Dove volano i gabbiani (poesie, 2010); Sussurri (fuori giro) del Tramonto (2013). In dialetto: Mbò Larimbò (La Sagra dei misteri, sacra rappresentazione bilingue - Lumiricchi, poesie in dialetto siciliano,1996); Scacciapinzeri (poesie, 1999); Faviddi (in Chiana e Biveri, AA.VV. poesie, 2002); Memoria e Strammarii (poesie, 2005); U rologgiu re nichi (poesie, 2010); Forajocu la cuddata (2013).

Contenuti: "Elzeviri" raccoglie gli articoli di Maria Nivea Zagarella pubblicati da novembre 2006 a giugno 2014 nel quotidiano "La Sicilia" di Catania. L'appendice propone una breve selezione di articoli dell'autrice apparsi in altri periodici, scelti per affinità tematiche.

 
2012
Alfio Aurora - Rocco Vizzini - tutto quello che vedi un giorno sara' tuo - Armando Siciliano Editore - Messina - 2012 - € 12,00   Acquista 

L'autore: Alfio Aurora è nato a Lentini, provincia di Siracusa. Vive a Ca­tania dove svolge l'attività di agente di commercio. Si è interessato di promozione culturale con particolare attenzione alla musica. Ha collaborato con il Museo d'Arte Contemporanea di Treca­stagni, per il quale ha diretto la sezione "Musica-Teatro-Danza". Nel 1995 ha organizzato il convegno regionale: "In viaggio nel Mediterraneo", promuovendo lo scambio culturale tra le diverse etnie attraverso la musica mediterranea. Nel 2002 ha pubblicato il suo primo libro Lara Bar. Del 2007 il ro­manzo La Notara (Armando Siciliano), con il quale ha vinto nel 2008 il primo premio “Città di Mineo”.

Contenuti: È questo il primo episodio della serie “Rocco Vizzini”. Rocco Vizzini è un tuttofare, titolare dell’agenzia “Una mano per tutti”, che si vanta di essere «... una persona di cui ci si può fidare. Lo dicono i clienti che mi affidano i loro segreti e talvolta anche le chiavi di case e ville esagerate. Lo diceva Rosaria Cocuzza, pensionata, quando ogni mese mi affidava il compito di ritirarle la pensione all’ufficio postale del quar­tiere del Carcere vecchio. Lo dicono Mario Ferri e la moglie Lia - continentali di Ancona - im­piegati del catasto di Lentini. Non ebbero alcun dubbio sul risultato della mia ricerca, quando riferii loro che Daniele Ferri - il figlio ventenne fuggito di casa da due anni - si faceva chiamare Samantha ed esercitava la professione di mavara alla Vuccirìa di Palermo ...». La narrazione è fluida, la Sicilia viene fuori in quelli che sono i retaggi lasciati dalla “Liberazione” del 1943, quando lo sbarco ameri­cano riconsegnò “inavvertitamente” l’isola alla mafia ed alla nuova classe dirigente (per lo più formata da “poveri” fascisti riciclatisi come antifascisti). Rocco Vizzini rappresenta quella parte pulita del popolo che, non volendo scendere a compromessi, deve pur inventarsi come vivere quotidianamente. 

 
2012
Antonino Risuglia - Lentini - Un amore nella memoria - Angelo Parisi Editore - Lentini - 2012 - € 10,00   Acquista 

L'autore: Antonino Risuglia nato a Lentini da Sebastiano e Nella Formica in Via Isonzo nel 1942, lo stesso quartiere dell'amico Luigi Briganti. Ultimo di 4 fratelli, laureato in giurisprudenza, dopo il diploma di maturita' classica conseguito al liceo classico Gorgia di Lentini: lascia l'attivita' forense per approdare all'industria privata dove ricopre ruoli professionali sempre crescenti, fino ad assumere la responsabilita' di Direzione del personale in vari stabilimenti italiani oltre che funzioni centrali nelle sedi di Roma e Milano. Oggi vive a Siracusa e s'interessa attivamente a vari settori della vita sociale.

Contenuti: con la sua seconda opera, Nino Risuglia sperimenta nuovi percorsi di scrittura e nuove modalita' letterarie, non mancano di stupire per la sua originalita' di pensatore. Aret assai nobile, la tradizione orale ha accompagnato l'umanita' da sempre e, malgrado oggi sia pratica assai indebolita, ancora puo' e deve sopravvivere, pena l'impoverimento e la conseguente scomparsa dell'identita' culturale di un popolo.

 
2011
Alfio Siracusano - Viaggio a Eleutherìa. Ovvero dei diritti e delle pene - Brancato ed.(coll.Inkwell) - Catania - 2011 - € 12,00   Acquista 

L'autore: Alfio Siracusano e' nato a Lentini nel 1938. Laureato in lettere classiche, ha insegnato per lungo tempo italiano e latino al liceo classico "Gorgia" di Lentini. Dal 1980 e' stato preside nelle scuole medie superiori. E' in pensione dal 1996. Iscritto al PCI dal 1964, e' stato segretario di sezione negli anni 70 e piu' volte assessore alla cultura nelle amministrazioni di sinistra. Si occupa di scuola nella rivista "le ragioni del socialismo", diretta da Emanuele Macaluso, dove ha pubblicato parecchi interventi. Con Rubettino ha pubblicato "Lentini, la piazza rossa" (1998), "La piazza negata" (2000), "i fili strappati" (2005): con ed.Ddisa "Evaristo Portillo (2002), con Barbera nel 2007 "il sesso nell'antichita' e Streghe, fantasmi e lupi mannari nell'antichita' e "Saffo, la dolce eresia di Eros" nel 2008.

Contenuti: Don Luigino è ormai anziano, sa che gli rimane poco da vivere, ma è ancora forte e tenace come un tempo. Attraverso il racconto di una vita sofferta e impegnata, consegna il suo testamento filosofico e morale a un gruppo di giovani studenti universitari. Sarà proprio la sua scelta "sovversiva", quella di voler trasmettere valori e ideali ormai andati perduti a chi ancora il mondo lo potrebbe cambiare, ad attirare l'attenzione delle autorità. Sorvegliato incessantemente come ogni cittadino, viene presto segnalato per il suo grado di pericolosità, definito "notevole". La sua inesauribile lotta contro un potere tiranno e invincibile lo condurrà su un pullman diretto a Eleutherìa. Un viaggio di sola andata verso la libertà.

 
2011
Claudio Buccheri - Conta la Musica - Inkwell - Brancato ed. - Catania - 2011 - € 12,00   Acquista 

L'autore: Claudio Buccheri e' nato a Lentini nel 1955 e vive a Catania. Non è semplicemente un avvocato che si diletta a scrivere, ma un uomo che ha trasformato la sua passione in un vero e proprio mestiere. Ogni giorno, con precisione e regolarità, si dirige alla scrivania, accende il suo notebook e inizia a premere sui tasti per dar vita a una nuova ed esilarante storia. Con una scrittura leggera ma studiata, molto vicina a quella del più noto romanziere Andrea Camilleri, l’autore riesce a ricreare uno spaccato di vita tipicamente siciliano e nel quale sono perfettamente inseriti i personaggi principali.

Contenuti: Il protagonista di Conta la musica, Tommaso Lasorella, è anch’egli, come il suo ideatore, avvocato. Laureatosi con ottimi voti e in tempi insolitamente brevi in Giurisprudenza, Tommaso si ritrova ad esercitare un mestiere che non gli piace affatto, solo per esaudire il desiderio di un padre che non c’è più. Probabilmente la mancanza di dedizione al suo lavoro è il motivo da cui scaturisce la sua incredibile capacità di attrarre solo clienti tragicomici e cause perse in partenza. L’umorismo accompagna l’intera lettura, impossibile non sorridere leggendo, per esempio, le vicende di Wilma Piritaro, catanese della Civita, e delle sue disavventure durante una vacanza in “bumbalo” (bungalow), espressione da lei stessa utilizzata ripetutamente. Molti personaggi si esprimono con una lingua semplice e volutamente sgrammaticata, tipica della parlata popolare. Altri, pur se appartenenti a un ceto sociale sicuramente più elevato, come il Presidente del Tribunale Lojacono, riescono ad accattivarsi in egual misura il lettore con le loro imprevedibili trovate. È così che Tommaso deve correre alla Cancelleria del Tribunale alle ore più impensate per soddisfare curiosità musicali a cui solo lui sa dare risposta. (...)

 
Novembre 2010
Cirino Gula - I Fili della Memoria - C.U.E.C.M. - Catania - 2010 - € 18,00   Acquista 

L'autore: Cirino Gula e' stato ordinario di Italiano e Storia a Lentini. Nel 1991 ha fatto l'inventario delle opere d'arte contenute nella Chiesa del Carmine danneggiata dal terremoto del 1990. Nel 1992 ha individuato un Ipogeo romano in contrada Castellana di Lentini, ha partecipato con l'Archeoclub di Lentini ai lavori di ripulitura sotto la direzione della Sopraintendenza di Siracusa e ne ha diretto il rilievo. Pubblica nel 1992 "I luoghi della memoria". Toponimi e immagini a Lentini dal XV al XIX secolo" (Ediprint - Siracusa), un viaggio nelle tradizioni della citta' attraverso i toponimi. Realizza "L'immagine del sublime", una mostra sull'arte rupestre nel territorio di Lentini. Cura l'appendice documentaria del volume "la citta' dimenticata" di F.Valenti (Cuecm 1992) sulla ricostruzione della citta' di Lentini dopo il terremoto del 1693. Nel 1993 realizza la mostra sul terremoto del 1693, in occasione delle celebrazioni del trecentesimo anniversario. Nel 1994 ha curato le schede di catalogo del volume: AA.VV. - "immagini della citta': case e palazzi di Lentini dal 1884 al 1890" (ed.Cuecm 1994) ed ha realizzato la relativa mostra. Nel 1995 pubblica per i tipi della Cuecm il volume "Storia di Leontinoi". Dalla preistoria all'occupazione romana", primo volume di una storia criticamente fondata sulla citta' di Lentini. Ispettore onorario della Soprintendenza ai Beni culturali, (.. nel 2003) e' impegnato in un'opera di valorizzazione del patrimonio archeologico e culturale e sta ultimando un volume sulle tradizioni popolari di Lentini. Dopo una folgorante malattia e' scomparso prematuramente nel 2005.

Contenuti: Un percorso nelle tradizioni, negli usi e costumi, nei modi di dire di Lentini…. una città che amava profondamente. “Di tanto in tanto ricordava a se stesso, e lo ribadiva ad alta voce rivolgendosi ai presenti: haiu ‘a stampari ‘u libbru…. ma quel momento non veniva mai” (tratto dalla presentazione di Elena Pisano)

 
Novembre 2010
Carmela Vacante - Messico e Guatemala - Angelo Parisi Editore - Lentini - 2010 - € 20,00   Acquista 
L'autrice: nasce a Lentini dove frequenta gli studi classici. Si laurea in Scienze Naturali nel 1959, presso l’Università di Catania, con il massimo dei voti, ed inizia subito ad insegnare in varie scuole di ogni ordine e grado. Nel 1996 lascia definitivamente la scuola. Questo avvenimento segna un’importante svolta nella sua vita. Volta pagina pur continuando a coltivare le sue professionalità con ricerche e studi di approfondimento che le consentono di effettuare molteplici interventi pubblici. Si dedica con maggiore assiduità alla pittura impegnandosi in  temi  più laboriosi  tra cui quelli riguardanti la pittura sacra. In  questo  settore  produce  due  “Stendardi“ e diverse “Madonna col Bambino“, opere in gran parte donate: fra esse le 14 Stazioni della “Via Crucis“ che, incastonate in un originale Polittico a forma di croce, il 3 Maggio 2003 dona alla Chiesa di S. Tecla, sita nella Contrada Santuzzi di Carlentini. Si dedica, inoltre, all’altra sua grandissima passione: viaggiare! Visita così molti Paesi dell’Europa, dell’Asia, dell’Africa Settentrionale, dell’America settentrionale, centrale e meridionale; nel corso di ogni viaggio appunta giornalmente le sue impressioni che arricchisce con una notevole mole di documentazione fotografica e filmata. Ad ogni suo rientro, ha in parte utilizzato questo materiale non solo per dipingere “il viaggio“ ma anche per raccontare in pubblico le sue esperienze di viaggiatrice attenta e curiosa. Scopre, in questi ultimi anni, anche la voglia di scrivere, di raccontare e di raccontarsi: questa pubblicazione, che segue il volume "Magica Argentina" pubblicato nel 2007, ne è un esempio.
Contenuti: ... da Mexico City, sulle tracce delle scomparse civiltà precolombiane, testimoniate dai notevoli resti archeologici atzechi e maya [... ] Gli appunti di viaggio, ricavati dal diario giornalieo dell'autrice, servono da fil rouge" per raccontare l'interessante esperienza da lei vissuta e trasmessa al lettore tramite le numerose immagini che, meglio delle parole, lo aiuteranno ad assaporare uil fascino e il mistero dei luoghi visitati.
 
Luglio 2010
Franco Ventura - Il venditore di palloncini - Edizioni Il Filo-Albatros - 2010 - € 12,90   Acquista 

L'autore: Franco Ventura è nato a Lentini (SR) il 30 settembre del 1955. Medico angiologo, risiede e lavora da ventidue anni a Faenza (RA). Nel periodo ‘’siciliano’’ ha collaborato, da pubblicista, ad alcuni quotidiani come il ‘’Giornale del Sud’’ e la ‘’Gazzetta di Siracusa’’ nonché a radio e TV private. Alcuni suoi servizi sono stati inseriti nel contesto di una raccolta della Federico Motta Editore dedicata ai mondi giovanili.

Contenuti: L’avvincente storia di un uomo che deve affrontare il proprio destino e guardare in faccia la sua vita, prima che sia perduta per sempre. L’amore, l’odio e la vendetta guidano i protagonisti di questo romanzo che affonda le sue radici negli anni Settanta, in un’Argentina sporcata e violentata dal Regime. Ma è sulla splendida isola italiana di fronte a Milazzo che i nodi di una vicenda troppo intricata inizieranno a sciogliersi, perché solo la magia di un’isola può illuminare la falsità delle apparenze e svelare ciò che c’è dietro. Perché nessuno è come sembra, neanche il simpatico venditore di palloncini...

 
 
Marzo 2010
Brunella Li Rosi - In Viaggio Con Me - Edizioni Greco - Catania 2010 - € 15,00   Acquista 
 In viaggio con me

L'autrice: Brunella Li Rosi è nata e vive a Lentini. Casalinga per scelta e per amore, ad un certo punto della sua vita ha deciso di mettere su carta, pensieri ed emozioni che nel divenire dello scrivere diventano un romanzo: il suo primo romanzo... "in viaggio con me". 

Contenuti: “In viaggio con me” di Brunella Li Rosi si legge con piacere, senza fatica: la scrittura è piana, accattivante la trama.  È il viaggio fantastico di una valigia ai limiti del surreale. Ma è solo l’impressione che nasce dall’impatto con le prime pagine. Poi tutto si snoda in un groviglio di situazioni, tra il sogno e la realtà, l’invenzione e la verità, la favola e la vita. Ti accorgi, man mano che procedi nella lettura, che le due dimensioni finiscono per sovrapporsi, si intersecano, si accavallano, completandosi a vicenda. E allora non riesci più a percepire dove finisce l’una e incomincia l’altra, a quale sfera immagini e situazioni appartengano. Poi ritrovi  la chiave e intuisci che l’una ti aiuta a comprendere l’altra, a scandagliarla, a selezionarla. Comprendi che se il sogno è astrattezza, “desiderio”, la realtà può essere ben altro. Può essere futilità, apparenza, falsità, ma anche consapevolezza, sofferenza, responsabilità, coraggio, generosità, capacità di riscatto.

 
 
Novembre 2013
Maria Nivea Zagarella - Sussurri (fuori giro) del tramonto (poesie) - Morrone Editore (2013) € 12,00    Acquista
Maria Nivea Zagarella - Forajocu la cuddata (versi siciliani) - Morrone Editore (2013) € 12,00               Acquista

L'autrice: Maria Nivea Zagarella nata a Francofonte (SR) nel 1946, laureata in lettere classiche all'Università La Sapienza di Roma, è stata ordinario di italiano e latino al Liceo classico Gorgia di Lentini (SR), dove ha insegnato dal 1968 al 2004. Sue poesie sparse e racconti figurano in testi scolastici, raccolte antologiche, riviste, quali La Rivista Trimestrale di F. Rodano (Roma,1982), Laboratorio (Siracusa,1982), Mondotre (Siracusa,1988), Colapesce  (Palermo, 2005). Ha pubblicato in lingua: Assiomi 81 (poesie,1981); Sequenza (dramma sacro,1988); Variazioni (poesie,1989); La farfalla e il mare (poesie,1992); Jacopo notaro e il laicismo fridericiano (saggio,1994); La lanterna magica (racconti, 2007); Oltre l’isola (saggi, 2007); Dove volano i gabbiani (poesie, 2010); Sussurri (fuori giro) del Tramonto (2013). In dialetto: Mbò Larimbò (La Sagra dei misteri, sacra rappresentazione bilingue - Lumiricchi, poesie in dialetto siciliano,1996); Scacciapinzeri (poesie, 1999); Faviddi (in Chiana e Biveri, AA.VV. poesie, 2002); Memoria e Strammarii (poesie, 2005); U rologgiu re nichi (poesie, 2010); Forajocu la cuddata (2013).

I saggi e gli articoli, scritti fra il 2002 e 2013, raccolti in volume o editi su Atti, Annali, Riviste, Settimanali delle province di Siracusa, Ragusa, Palermo, Catania, Agrigento, Messina, Padova, Firenze e sulla pagina culturale del quotidiano La Sicilia di Catania, con cui collabora dal 2006, riguardano, fra storia letteraria ed attualità, autori e testi italiani (i Fioretti di San Francesco, Giuseppe Gioacchino Belli, Guido Gozzano, Eugenio Montale, Don Primo Mazzolari, Ignazio Silone, David Maria Turoldo, Carlo Maria Martini, Italo Calvino, Carlo Emilio Gadda, Mario Luzi, Alda Merini, Dacia Maraini, Vittorino Andreoli, Giuseppe De Rita, Erri De Luca....), autori siciliani in lingua e in dialetto dal '400 al '900 (Marco De Grandi, Ortensio Scammacca, Giovanni Meli, Domenico Tempio, Angelo Marcellino, Alessio Di Giovanni, Francesco Guglielmino, Maria Messina, Giuseppe Pedalino Di Rosa, Ciccio Carrà Tringali, Vann’Antò’, Francesco Lanza, Ignazio Buttitta, Lucio Piccolo, Santo Calì, Giuseppe Bonaviri, Sebastiano Addamo, Alfio Inserra, Giuseppe Pedalino Di Rosa, Giambattista (don Titta) Marini, Federico De Roberto, Nino Martoglio. Mario Rapisardi, Leonardo Sciascia, Andrea Camilleri, Serafino Amabile Guastella, Giuseppe Bonafede, Vitaliano Brancati, Lucio Piccolo, Mario Gori, Antonino Uccello, Danilo Dolci (siciliano d'adozione), Nino Savarese, Bartolo Cattafi, Beniamino Ioppolo, Vincenzo Consolo, Vito Mercadante... ) e fra gli stranieri Thomas Stearns Elliot, George Orwell, Herta Muller, Wisława Szymborska. Recensioni di suoi testi in: La Sicilia (Catania, 1983, 1994, 2005, 2008, 2009, 2010, 2013); Tuttoscuola (Roma,1989); Giornale di poesia siciliana (Palermo, 1993); Rocca (Assisi, 1999), Stilos (La Sicilia, Catania, 2000; SiciliaTempo (Palermo, 2001); Pagnocco (Messina, 2006); Rivista Italiana di Letteratura Dialettale (Palermo,2013)… Il dramma sacro Sequenza è stato rappresentato nel 1987 e nel 1988 in scuole e circoli culturali delle province di Siracusa e Ragusa. E' stato inoltre radiodiffuso, con una intervista all'autrice, dalla rubrica culturale di Raidue RadioCampus nel maggio e settembre 1989. Fra i premi conseguiti per opere edite e inedite di poesia, narrativa, teatro in lingua e in dialetto, se ne ricordano qui solo alcuni per l’attività in dialetto: premio Ciccio Carrà Tringali (1992; 1997); Il racconto (sezione teatro,1994); Città di Montelepre (1996); Vann’Antò-Saitta (1997); Cerere-Henna (1998); Città di Marineo (2000; 2006).
 
 
Novembre 2009
Massimo Frasca - Leontinoi - Archeologia di una colonia greca - Bretscheneider 2009 € 65,00 (sconto 20%)  Acquista 

L'autore: Massimo Frasca è professore associato di Archeologia della Magna Grecia - Perfezionamento in Archeologia Classica presso l’Università di Catania - Perfezionamento in Archeologia Classica presso la Scuola Archeologica Italiana di Atene - Area di ricerca: Archeologia Classica. Fra le sue numerose pubblicazioni ricordiamo: Un Trentennio di indagini nel territorio di Lentini Antica. Atti dell’Incontro di Studi su Alfio Sgalambro: un impegno per i Beni Culturali, Lentini 1987, La necropoli di Cugno Carnibe in territorio di Carlentini, in “Cronache di Archeologia”, XXI, 1982, Catania 1991, pp. 13-35, Leontini. Necropoli di Piscitello. Campagna di scavi 1977-78, in “Cronache di Archeologia”, XXI, 1982, Catania 1991, pp. 37-66, Leontini. Piccola coroplastica ellenistica da una abitazione rupestre di contrada Crocefisso, in “Boli. D’Arte”, 91, 1995, pp. 1-24.

Contenuti:  Il volume del Prof. Massimo Frasca (direttore della scuola di specializzazione in Archeologia presso l’Università degli Studi di Catania) ripercorre la storia archeologica della colonia greca di Leontinoi, una città spesso trascurata dagli studi scientifici sulla Sicilia antica, la cui comprensione è complicata dalla difficile lettura del terreno e del contesto archeologico. L’Autore, avvalendosi della quasi trentennale esperienza di scavi nel sito, riesamina, alla luce delle nuove acquisizioni, tutta la documentazione, dalle pionieristiche campagne archeologiche di Paolo Orsi alle proficue ricerche avviate, dopo la Seconda Guerra Mondiale, dal prof. Giovanni Rizza dell’Università di Catania, in sinergia con la Soprintendenza di Siracusa e con la comunità lentinese. La riflessione, spesso problematica, sui dati archeologici, storici e artistici di Leontinoi, legati alla complessa realtà topografica del sito, consente all’A. di tracciare un profilo inedito della colonia calcidese, dallo stanziamento su due colli distanti dal mare, ubicazione del tutto insolita per una fondazione greca, ai rapporti di coesistenza con le popolazioni indigene già presenti nel sito, dalla rapida ascesa economica e politica dei primi secoli di vita della colonia, fino agli anni difficili del conflitto con Siracusa e al lento declino economico della Leontini romana. (pp. 182 figg. 28 tavv. 23 - Collana Archaeologica, 152 - isbn 978-88-7689-239-4)

 
Settembre 2009
Enzo Conti - 1943 C'ero anch'io - AngeloParisi Editore - 2009  € 11,00  Acquista 

L'autore: Enzo Conti nasce a Lentini nel 1935. Artigiano, parrucchiere, pastore evangelico responsabile per circa quarant'anni della comunità evangelica Shalom di Leentini. Ha pubblicato inoltre il volume "Tutto passa, tutto cambia", edito da Uomini Nuovi.

Contenuti: Siamo nel 1943, gli alleati sbarcano on Sicilia. Enzo Conti con abile penna e con appassionato linguaggio, descrivendo i suoi primi anni di vita, mentre la guerra sfiorava Lentini, colma una lacuna storica che, pur appartenendo ad un recente passato, mai nessuno prima si è premurato di descrivere in modo cosi' compiuto. Nel suo racconto narra non solo della guerra, delle paure e delle angosce di quegli anni, ma fa un ritratto magnifico della Lentini di quell'epoca, delle sue tradizioni e dei suoi personaggi. Emblematico infatti il titolo "1943 C'ero anch'io: fra giochi, spaventi, sorrisi e pianti".

 
Giugno 2009
Giorgia Gentile - Luna Naytinghel - Casa Editrice Kimerick - 2009  € 14,00  Acquista 

L'autrice: Giorgia Gentile nasce a Lentini il 24 marzo 1995. Studentessa con la propensione per gli studi del liceo classico, fin dall'inizio della sua adolescenza ha voluto lasciare traccia di sé, scrivendo una saga del "fantasy moderno": Luna Naytinghel. L'autrice l'ha scritto nella verde età degli undici anni, ma queste trame serrate affascineranno, di certo, molti lettori con i loro vividi dialoghi e le loro accurate riflessioni.

Contenuti: All'oscuro degli umani, elfi, maghi, troll, gnomi, fate, goblin, non-morti, chimere, anifur ed elfi del ghiaccio, da secoli vivono in completa sintonia nel loro mondo che hanno popolato, influenzando anch'esso con l'alone di magia che scorre nelle loro vene. Solo una dinastia risultò più potente delle altre razze: i Naythinghel. Ma il potere porta alla distruzione. Morirono tutti, il mondo delle razze era ritornato in pace, ignaro che un Naytinghel era scampato al massacro e che presto sarebbe tornato per la vendetta. Tocca a Luna riscoprire la propria origine e lottare, tra magia e avventura, prima che sia troppo tardi.

 
Giugno 2009
Laura Casini - Pippo Pellegrino - LA FARMACIA DELLA NATURA - Erbe e piante di Lentini e dintorni - Ed.Neapolis  € 16,00 Copertina Acquista

Gli Autori: I due autori si incontrano qualche anno addietro per la comune passione della natura siciliana e delle piante spontanee del territorio. Presto si rendono conto che il territorio lentinese, a differenza di altri, possiede tante zone microclimatiche che gli consentono di sviluppare, meglio che altrove, numerose essenze botaniche, spesso sconosciute ai molti. Da qui nasce l'idea di catalogare, con preziose illustrazioni fotografiche, una buona parte di questo fantastico patrimonio naturale: cosa che in passato mai nessuno aveva fatto. 

Il testo: Il libro si sviluppa in 200 pagine (tutte a colori) dove sono catalogate quasi 100 essenze botaniche del territorio di Lentini e dintorni. Ogni scheda tratta l'argomento suddividendosi nei seguenti capitoli: Descrizione - Dove si trova - Quando Raccogliere - Utilizzi Curativi - In Cucina - Curiosità. In appendice un ricco ricettario, un glossario e un nutrito elenco di piante officinali.
Le piante, si sa, sono veri e propri laboratori chimici naturali in grado di sintetizzare sostanze che l’uomo ancora oggi, sebbene la scienza abbia fatto passi da gigante, non ha saputo riprodurre artificialmente. Sono proprio queste sostanze preziose e uniche, che solo le piante posseggono, la giusta chiave di lettura di questo mondo verde che è tutto da scoprire, riscoprire e rivalutare. Tutti conosciamo una tisana fatta con questa o quell'altra pianta e nel contesto domestico tutti usiamo tante erbe per insaporire le pietanze. Ma non è solo questo: tutti potremmo accedere a questa enorme “farmacia a cielo aperto”, spesso inesplorata, che dovremmo meglio conoscere, rispettare e apprezzare. Il nostro territorio ne è ricchissimo da sempre ma spesso tutto questo viene ignorato. Da queste considerazioni nasce l'idea di questo volume, perché nella moltitudine di piante spontanee, di ognuna vorremmo scoprire o riscoprire le virtù nascoste. Si avverte da più parti il desiderio forte e inconscio di un ritorno alla natura, quella natura che è la nostra terra natìa, una natura che non è mai matrigna, una natura che è stata spesso trascurata e maltrattata, una natura che invece tutti dovremmo saper meglio apprezzare in ogni sua sfaccettatura. Da ottobre 2009, lo studio è diventato una pubblicazione culturale per promuovere il territorio e senza fini di lucro, a cura dell'associazione Neapolis
 
Giugno 2009
Franco Condorelli - EFFERVESCENZE METAFISICHE - Scritti e Quadri del maestro Franco Condorelli - Ed.Neapolis  € 20,00 Copertina Acquista

L'autore: Probabilmente è oggi la massima espressione dell'arte pittorica a Lentini. La sua sensibiliere e’ legata come da un nodo inscindibile alla creazione, all’attimo che diventa rappresentazione. La sua pittura e’ romanzata e come lo stesso Condorelli ama affermare :” mi sento come uno che racconta con tanti dettagli”. Le opere di Condorelli sono uniche, vere, sono il frutto di colui il quale sembra avere la consapevolezza che l’artista, e solo lui, ha la possibilita’ di creare negli altri, intime riflessioni che durano per un tempo illimitato e che diventano patrimonio dell’anima.  

Il testo:  "È uno scorcio, più o meno inutile, dei tanti paesaggi delle tue stagioni dove i colori iniziano ad assumere la trasparenza della calma. Le piccole angosce si sublimano e diventano presenze meno pesanti del solito. Qualche macchia più rossa là dove il paesaggio si rattrista ai confini con l'umano è un tenue passaggio nel piccolo cielo pulito e lascia immaginare che lo è ancora per un grande spazio. Per il resto basta adagiare la testa pesante di un giorno ed assaporare così, senza chiudere gli occhi, questo momento." Così recita in un suo brano Franco Condorelli. Nel corso dei secoli, scrittura e pittura si sono spesso confrontate e interrogate a vicenda, hanno attinto l’una dal patrimonio espressivo dell’altra pur mantenendo ciascuna la propria autonomia. Penna e parole da una parte, pennelli e colori dall’altra: un continuo gioco di specchi in cui la parola racconta l’immagine o l’opera d’arte, sostituendo alle sfumature della tavolozza i toni e i timbri del linguaggio nel tentativo di dare alla parola stessa la solidità delle cose rappresentate. Nel contempo l’opera d’arte e, in tempi più recenti, l’illustrazione si accompagnano al testo scritto e lo traducono in immagini: un processo creativo che ognuno di noi compie inconsciamente durante la lettura di un testo, in forma più o meno evocativa a seconda dell’impatto emotivo che quel testo ha su di noi. Già questo processo di trasposizione inconscia dalle parole alle immagini sulla “tela” della mente potrebbe in parte spiegare il rapporto molto stretto che lega pittura e scrittura. La pittura è fonte d’inquietudine, il quadro è un enigma da risolvere: l’immagine sulla tela fa nascere il desiderio di conoscere a fondo i personaggi, di sapere cosa accade oltre la cornice, fuori dall’inquadratura. tutto ciò avviene, con mirabile vena artistica, in Franco Condorelli. In questo suo “Effervescenze Metafisiche” si rincorrono immagini pensate, vissute con la mente e scritte, che poi meravigliosamente verranno trasposte nelle sue tele, mantenendo con forza gli stessi colori, le stesse tonalità, la stessa forza creativa.
 
Giugno 2009
AA.VV. - MU CUNTA ME NANNU - Raccolta di proverbi, detti, miniminagghi, canti ecc. della vecchia Lentini - Ed.Neapolis  € 8,00 Copertina Acquista
Il testo: Questo libro nasce da un progetto di valorizzazione delle antiche tradizioni della nostra Lentini, che nel 1996 l’ins.Teresa Garro ha voluto fortemente portare avanti con le sue due classi di quinta elementare dell’ex 2° circolo didattico “Notaro Jacopo”, in occasione del 50° anniversario della nascita del Parlamento siciliano. A questo pregevole lavoro hanno partecipato attivamente tutti i bambini di quelle due classi che con solerzia e impegno hanno raccolto una gran mole di antichi proverbi, indovinelli, canti, filastrocche ecc. chiedendoli direttamente ai nonni, ai parenti, ai vicini di una certa età, che li tenevano ancora impressi in maniera indelebile nella loro memoria. Essi fanno parte di un enorme eredità popolare che purtroppo nel tempo ha perso la sua importanza e la sua applicazione. L’associazione culturale lentinese “Neapolis”, nata da pochi mesi, ha messo fra i suoi progetti principali proprio la valorizzazione delle antiche tradizioni popolari lentinesi ed è in questa ottica che ha voluto ripresentare questo lavoro, grazie alla disponibilità dell’ins.Teresa Garro e del sig.Franco Amore che ci hanno gentilmente fornito il materiale necessario. Contro il pensiero unico e contro la globalizzazione culturale che ci impone la società odierna multirazziale, bisogna riscoprire l’importanza delle proprie tradizioni e del senso di appartenenza al territorio, per affrontare meglio le sfide presenti e future alle quali proprio la globalizzazione ci mette di fronte. Per noi questo lavoro rappresenta un grande patrimonio di antica saggezza popolare. Invitiamo dunque i lettori a considerare l’importanza identitaria che assumono queste antiche tradizioni, contenute in “mu cunta me nannu” e incoraggiamo a diffonderle non solo in ambito casalingo, ma anche nei luoghi di aggregazione sociale, come le sedi di associazioni, le strutture scolastiche, i centri ricreativi ecc. In appendice si è voluta inserire una breve storia di Lentini e dei suoi SS.Martiri Alfio, Filadelfo e Cirino, nonchè un breve vocabolario siciliano-italiano, così da rendere culturalmente più ricco il contenuto della pubblicazione. Per questo ringraziamo il responsabile del sito www.lentinionline.it che ci ha gentilmente concesso l’utilizzo del materiale.
 
Novembre 2008
Lorenza Grasso - La stipe del Santuario di Alaimo a Lentini - IBAM-CNR2 € 65,00   Acquista 

L'autrice: 1985: Laurea in Lettere classiche, giugno 1985, Università di Catania (Coppe ed Exaleiptra corinzi dalla stipe votiva del santuario di Demetra in Catania), summa cum laude.
1992: Specializzazione in Archeologia Classica, Università di Catania (Ceramica a vernice nera dal pozzo di Caracausi a Lentini), summa cum laude. 1988:Università di Catania-Scuola di Specializzazione (Contratto per la ricerca). 1989: Università di Catania-Istituto di Archeologia (Contratto per la ricerca).1990-1992: Consiglio Nazionale delle Ricerche (Borsa di studio biennale). 1993: Università di Catania-Istituto di Archeologia (Contratto per la ricerca). 1994-2000: Consiglio Nazionale delle Ricerche (Contratto quinquennale rinnovato per un anno ex art. 23). 2000-ad oggi: Consiglio Nazionale delle Ricerche (Contratto a tempo indeterminato).
1986: Lentini (SR), Scavi a Metapiccola: Insediamento preistorico. 1986: Lentini (SR), Scavi a Caracausi: insediamento greco di età classica. 1987: Lentini (SR), Scavi al Castellaccio: Castello medievale. 1988: Lentini (SR), Scavi ad Alaimo: Santuario protoarcaico. 1989-1992: Prinias (Creta), Scavi nella città arcaica sulla Patela. 1993: Prinias (Creta), Studio del materiale della Necropoli. 1988-92: Lentini (SR), Studio dell’abitato rupestre di età tardo-classica ed ellenistica di Caracausi. 1993-1997: Catania/Amsterdam, Studio della ceramica corinzia dalla Stipe di Demetra. 1998-2004: Lentini (SR), Studio dei materiali del Santuario extraurbano di Alaimo.

Contenuti:  L'area sacra extraurbana di Alaimo si trova al margine ovest dell'odierno abitato di Lentini e fu scoperta nel 1988 grazie ad uno scavo effettuato in collaborazione tra l'Università di Catania e la Soprintendenza ai BB.CC.AA. di Siracusa. Lo scavo porto' alla luce un'area di culto all'aperto che analisi palinologiche hanno dimostrato essere caratterizzata in antico da un ambiente ripariale. Il rinvenimento dei numerosi resti ossei ha fatto supporre lo svolgersi di sacrifici di animali e pasti rituali. Le offerte alle divinita' erano contenute in una piccola stipe votiva o si trovavano sparse nell'area circostante. Esse consistevano in ceramiche e piccoli oggetti databili tra la seconda meta' del VII e gli inizi del VI secolo a.C. Gli oggetti votivi erano realizzati in materiali diversi. Le ceramiche possono distinguersi in due classi: ceramiche locali e quelle di importazione, le prime usate soprattutto per riti di libagione mentre quelle di importazione, in particolare da Corinto e dall'area greco-orientale, contenevano oli profumati per riti di fumigazione. Dall'area proviene anche un cratere skyphoide attico a figure rosse, molto piu' tardo di tutti gli altri numerosi rinvenimenti, che reca una dedica ai Dioscuri. Nonostante cio', una diversa ipotesi e' stata fatta per l'attribuzione del santuario in eta' arcaica.

 
Ottobre 2008
Francesco Valenti - ET NOMINE ET ARMIS - Leontini dai bizantini al terremoto del 1693 - Pubblisicula (2007) € 16,00  Copertina Acquista 

L'autore: Nasce e vive a Lentini. Laureato in lettere classiche con indirizzo archeologico presso l'università di Catania, specializzato in archeologia classica all'università di Lecce. Dopo aver superato il concorso di ammissione, si è specializzato presso la Scuola Normale Superiore di Pisa, in tecnologie informatiche per i beni culturali.Diplomato in progammazione neuro linguistica a Londra. Funzionario della Assessorato Regionale BB. CC. AA. attualmente in servizio presso la Soprintendenza di Siracusa - Museo archeologico di Lentini. Socio fondatorre della locale sede dell'Archeolclub, che ha presieduto per più di dieci anni, socio fondatore e presidente del comitato provinciale di Siracusa di Sicilia Antica. Kiwaniano dal 1998, presidente nell’anno 2004-2005. Componente della redazione del Kiwanis Magazine. Scrive articoli e recensioni per riviste scientifiche e periodici locali

Contenuti:  Una sintesi completa sulla storia della città di Leontinoi, sulla  base delle più recenti scoperte archeologiche. L'opera delinea la storia della città di Lentini e del suo territorio dall'età dei bizantini al terremoto del 1693.

 
Giugno 2008
AA.VV. - Leontinoi - memorie da una città dimenticata (dvd) - FineArt - Augusta  € 10,00 Copertina Acquista Breve Video
L'autore: La scuola di specializzazione in Archeologia dell'Università di Catania presenta questo dvd facente parte della collana di documentari archeologici caratterizzati dalla sinergia tra la ricerca scientifica su importanti siti, oggetto di studio dei docenti e allievi della Scuola, e il tentativo di far conoscere le realtà archeologiche del territorio. I lavori di ricerca sono realizzati dagli allievi del 2° anno, con la supervisione del direttore della scuola, Massimo Frasca, in collaborazione con FineArt produzioni che cura gli aspetti tecnici e organizzativi.
Il documentario: "la città di Leontinoi con tutti i suoi declivi è rivolta a settentrione. Vi è nel mezzo di essa una valle piena nella quale si trovano le sedi dei magistrati e dei giudici ed in genere l'agorà. Da un lato e dall'altro della valle vi sono delle alture scoscese... Sotto uno degli scoscendimenti, quello verso occidente, scorre un fiume chiamato Lisso." (Polibio VII, 6).
Sulla scorta delle parole degli storici antichi rivivono, grazie all'opera di uomini che ne andarono alla scoperta, i monumenti e la storia di genti, culture e epoche, che si dipanano lungo il filo della memoria. Emergono cosi' le immagini di una città dimenticata, ma il cui soffio spira ancora tra i colli, le valli e il letto di un fiume che non c'e' piu'.  NB: il dvd su Leontinoi è il secondo di una collana di documentari curati dalla Scuola di Archeologia dell'Universita' di Catania diretta dal Prof.Frasca. Il primo riguarda il monte S.Mauro. I due dvd acquistati assieme costano € 15 anziche € 20.
 
Giugno 2008
Elio Cardillo - A LEVANTE MI VOLGO - Ed.Greco - Catania  € 10,00 Copertina Acquista
L'autore: Vive ed opera a Lentini. Nato nel 1943 e' ordinario di scienze matematiche ed ha elaborato originali sperimentazioni didattiche nella realta' scolastica del territorio. Ha realizzato la classificazione del patrimonio artistico del lentinese mediante 400 diapositive custodite nel distretto scolastico di Lentini. Ha raccolto consensi e riconoscimenti per le sue opere fotografiche ed ha condotto apprezzate esperienze come regista ed attore di teatro. Nominato nel 1988 Ispettore Onorario ai Beni Culturali, e' autore tra l'altro della raccolta fotografica "lettura poetica del territorio tra essere e apparire" che la Scuola Media "Marconi" ha donato al liceo classico "Gorgia". E' vincitore del premio letterario "Ciccio Carra' Tringali", con la raccolta di poesie inedite "terra incline". Ha pubblicato le raccolte di poesie "Zagara e no" (1992) e "Il nulla d'altri (1996) - Ed. Greco di Catania.
Il testo: dalla prefazione del libro di Lucio Accattoli: Elio Cardillo è un vulcano d'uomo cresciuto on vista dell'Etrna, generoso e sottosopra come la sua terra. Lo conobbi burlone da giovane e lo ritrovo oggi come il piu' deciso -tra quanti conosco- a disfare e rifare i sogni di una vita. Sempre in ricerca, anzi sempre ansioso di ripartire coem un ragazzo le prime volte che gli capiti di prendere il treno. (...) Nella prefazione Elio ci avverte che intende incamminarsi "in un'alba di chiara e lucida riflessione". Con l'ultimo verso afferma che infine la sua giornata doveva ripartire, com e' suo moto d'anima da sempre: "meritavo un'aurora nel mio vespro". Chi avra' letto fino a quell'ultima confessione io sono sicuro che rileggera' da capo, com'e' avvenuto a me.
 
Maggio 2008
Alfio Caruso - LENTINI - C'ERA UNA VOLTA - Ed.Caruso  € 15,00  Acquista
L'autore: Alfio Caruso, fin da giovanissimo acquisisce una sorta di passione per la documentazione e per la fotografia in genere. Da questa sua passione nasce l'idea di questo suo primo sforzo editoriale, che vuole essere una specie di omaggio riconoscente al glorioso passato e alla grande storia della cittadina in cui e' nato e vive: Lentini. 
Il testo: Il libro, di agevole lettura, come una sorta di mappa, guida il lettore alla visitazione della complessita' urbana a partire dal centro cittadino, per poi irradiarsi nei vari quartieri e nelle diverse funzioni sociali, economiche, commerciali. L'arco temporale indagato, essenzialmente dal 1860 al 1960, viene documentato attraverso l'uso della fotografia, specie di quell'effimero visivo che sono le cartoline. Ai fini della ricostruzione storica il libro si completa di documenti d'archivio e persino di ipotetici disegni ricostruttivi, laddove mancano testo fotografici, che con particolare interesse indagano i momenti di trasformazione dell'immagine urbana. I testi visivi, accompagnati da notizie, informazioni, spiegazioni di toponimi, delineano cosi' una sorta di passeggiata con soste, dove l'occhio puo' fermarsi curioso nella lettura dei particolari, i muri, le porte, le fogge, i vestiti, le posture delle persone, i volti, le espressioni, quasi a soddisfare quell'eterna pretesa della conoscenza di poter sempre vedere, come per ancora parlare con cio' che non e' piu' e di averne ipotetiche risposte per la mente d'oggi. Alla fine della lettura, garzie alla passione documentaria dell'autore, sembra riuscito il fine di ogni raccolta, i frammenti rivivono l'incantesimo della legatura e della rilegatura, restituendoci un'immagine unitaria di Lentini e del suo territorio, nel senso che compito della cultura e' sempre quello di riunire cio' che e' sparso.
 
Dicembre 2007
Maria Nivea Zagarella - Oltre l'Isola - Edizioni Sfameni - Messina (2007) € 22,00 Copertina

L'autrice: Maria Nivea Zagarella  nata a Francofonte (SR) nel 1946, laureata in lettere classiche all'Università LA SAPIENZA di Roma, è stata ordinaria di italiano e latino al Liceo classico Gorgia di Lentini (SR), dove ha insegnato dal 1968 al 2004. Sue poesie sparse e racconti sono stati accolti su testi scolastici, raccolte antologiche, riviste, fra le quali La Rivista Trimestrale di F. Rodano (Roma,1982), Laboratorio (Siracusa,1982), Mondotre (Siracusa,1988), Colapesce  (Palermo, 2005). Ha pubblicato: Assiomi 81 (poesie,1981); Sequenza (dramma sacro,1988); Variazioni (poesie,1989); La farfalla e il mare (poesie,1992); Mbò Larimbò ( La Sagra dei misteri, sacra rappresentazione bilingue e Lumiricchi, poesie in dialetto siciliano,1996); Scacciapinzeri (poesie, 1999); Faviddi (in Chiana e Biveri, AA.VV. poesie, 2002); Memoria e Strammarii (poesie, 2005); La lanterna magica (racconti, 2007);Oltre l’isola (saggi, 2007);

Saggi e articoli: Iacopo Notaro e il laicismo fridericiano (1994); Francesco Guglielmino poeta del crepuscolo dell'anima (2002; 2005; 2006; 2007); Alessio di Giovanni e il francescano sogno (2002; 2005; 2006); Sebastiano Addamo, Di poeti e poesia ovvero la contemplazione della morte (2003; 2006; 2007); La Notti Longa di Santo Calì (2004; 2007); Lirismo e ideologia dell'impegno in Santo Calì (2005); Vann'Antò fra cultura popolare e novecentismi (2004; 2006; 2007); Il francescanesimo come ideale di fede e di poesia in Alessio Di Giovanni (2004; 2005); L'ode Cristu (di Alessio Di Giovanni): singolarità di un manifesto poetico (2006); Maju sicilianu (di Alessio Di giovanni), ovvero unni simplici ridi la Natura (2007); La Cristologia di Marco De Grandi (2005); I cavalli lunari, ovvero la morte, l'infanzia il fiabesco in Giuseppe Bonaviri (2005; 2006; 2007)); La sapida antropologia di Francesco Lanza (2005; 2006; 2007); Il Poeta Paladino di Alfio Inserra (2005); Il Buttitta di Buttitta: variazioni tematiche ovvero Sacro e profano in Ignazio Buttitta (2005; 2006; 2007); La Musa popolare di Ciccio Carrà Tringali, lu spaccapetri sicilianu  (2006); Frati Gilormu (di Santo Calì): un francescanesimo in versione sociale (2006); Santo Calì e la teologia della liberazione: consonanze (2007); I calligrammi polemici de La ballata di Yossiph Shyryn (di Santo Calì, 2007); Don Liborio, memorie francofontesi fra storia e folclore (2006, romanzo di Angelo Marcellino; 2007 ); Classicismo e suggestioni barocche nel Tommaso in Conturbia di Ortensio Scammacca (2006); Assassinio nella cattedrale (di Thomas Stearns Eliot): connotazioni esistenziali di una militanza religiosa (2007); I grovigli d'ombra e d'ignoto del  Cavaliere di Calanovella (saggio su Lucio Piccolo, 2007); Il tempo dell’uomo ne La Passione di Mario Luzi (2007); Pedalino di Rosa fra etnostoria siciliana e spleen decadente (2007); Il malinconico e edonistico classicismo di Titta Marini (2007).
Contenuti:  Oltre l'Isola e' una raccolta di saggi su autori siciliani che si sono espressi in lingua e/o in dialetto. Gli autori interpretati vanno dal sec.XIII al sec.XX: Notaro Jacopo, Marco De Grandi, Ortensio Scammacca, Angelo Marcellino, Alessio Di Giovanni, Francesco Guglielmino, Ciccio Carra' Tringali, Vann'Anto', Francesco Lanza, Ignazio Buttitta, Lucio Piccolo, Santo Cali', Giuseppe Bonaviri, Sebastiano Addamo, Alfio Inserra. Oggi conoscere e riscoprire le linfe piu' nascoste e le voci piu' vivificanti del nostro passato e del nostro presente significa offrire punti di riferimento utili nello spaesamento e nello sdradicamento indotti dalla globalizzazione.
 
Ottobre 2007
Maria Lucia Martinez - SPG Missione di morte - Ed.Greco & Greco  € 11,50 Acquista
L'autrice: M.Lucia Martinez e' nata a Lentini dove e' cresciuta e si e' formata. Dopo aver insegnato numerosi anni presso il Liceo Classico "Gorgia" di Lentini, oggi insegna lettere classiche presso il locale Liceo Scientifico "Vittorini". 
Il testo: Una serie di atroci delitti programmati con cura da una mente perversa risvegliano incubi creduti sepolti... Le corde di un violino diventano strumento di morte, una morte annunciata dall'Aria sulla quarta corda di Bach. Tra le vittime di questa furia omicida, Sandra Fortis, critico musicale e amica di Zoe Contini, conduttrice radiofonica e detective per vocazione. Spinta da un desiderio di vendetta, Zoe si ritroverà fatalmente coinvolta nell'inquietante ricerca di una verità non facile da accettare neppure per lei. Riuscirà a contrastare i piani criminosi di una psiche ammalata?...(....)
 
Ottobre 2007
Alfio Romeo - Gli affreschi bizantini delle grotte del crocefisso di Lentini - Ed.Cuecm - pp.76 - € 7,50  Acquista
Il testo: analizza gli affreschi della chiesa del Crocefisso di Lentini, nota chiesa rupestre, annessa al soprastante convento (XVIII sec.), conserva, nonostante i guasti del tempo, un ricco repertorio di affreschi a più strati (XI-XVII sec). Di struttura rettangolare, con annessa sagrestia, presenta un'abside con la rappresentazione del Cristo Pantocrator attorniato da angeli. Lungo tutte le pareti, affreschi raffiguranti vescovi, santi(Chiara, Pietro, Calogero, Cristoforo, Elisabetta, Leonardo, Giovanni Battista), l'Annunciazione, il Cristo viandante, vari soggetti mariani, sul lato nord, una Deposizione ed una Crocifissione, che ha dato nome alla grotta. Nel corso del tempo, la grotta ha subito una serie di modifiche che hanno cambiato la regolarità dell'impianto, trasformato in tempi recenti in cimitero con relativi colatoi ed ossario.
 
Ottobre 2007
Alfio Aurora - La Notara - Armando Siciliano Editore (2007) € 12,00  Copertina  Video  Acquista
L'autore: Alfio Aurora nasce a Lentini nel 1956, vive e lavora a Catania dove si è occupato di promozione artistica e culturale. Dal 1994 al 1996 in collaborazione con l’associazione culturale "900" ha organizzato la Rassegna Chitarristica e la rassegna di musica e poesia ”Parole e Musica“. Dal 1996 al 1999 ha diretto la commissione Musica, Teatro e Danza del Museo d’Arte contemporanea di Trecastagni, realizzando il convegno regionale” Sicilia DOC in viaggio nel Mediterraneo” all’interno del quale sono stati consegnati riconoscimenti ad alcuni personaggi che si sono distinti per la promozione della cultura mediterranea: Agricantus, per la musica, Renzino Barbera, per il teatro, Marilena Samperi, per la promozione artigianale nei paesi del Mediterraneo.
Contenuti:  "...la storia di questa notara, una donna forte, cattiva, senza umanità, ma solo in apparenza. Come appunto nella vita e' anche una donna attenta e generosa, e infine e' una donna ferita. Ferita dalla vita, dalla sorte, dal destino. Il suo destino e' Catania, la catania degradata, la Catania della guerra del dopoguerra, del caos e delle vite disperse come direbbe Giocosa "come foglie al vento". (...) Adesso la Notara e' viva. E puo' andare per il mondo. Accoglietela come conviene." (dalla prefazione di Silvana La Spina)
 
Settembre 2007
Raffaele Jannitto - OLIM CATHEDRALIS - La Chiesa Madre di Lentini - Ed.Istina (2007) € 25,00  Copertina Acquista 
L'autore: E' nato a Lentini nel 1948 e qui vive. Sin dalla giovinezza ha dimostrato una notevole attitudine al disegno e alla pittura, unita ad una spiccata passione per l'ottica; quest'ultima ha poi preso il sopravvento. Questa passione per l'ottica si e' successivamente concretizzata nella fotografia, la cui pratica non ha piu' abbandonato durante il tempo libero dal lavoro professionale, come libero professionista prima e come dipendente di una societa' di progettazione di opere pubbliche poi. Nel 1984 ha vinto il primo premio per le migliori stampe in bianco e nero nella 2a mostra concorso fotografico indetta dal circolo artistico di Lentini. Ha vinto inoltre il 6° premio al concorso fotografico indetto dalla rivista palermitana "Sikania" nel luglio 2005.
Contenuti:  La nuova pubblicazione, un volume di sole fotografie con presentazione dell’autore, prefazione dell’Arcidiacono Parroco don Claudio Magro e un breve commento del Dott. Francesco Valenti, viene a colmare una lacuna nell’ambito delle pubblicazioni riguardanti la nostra città e, più specificatamente, riguardanti la nostra ex Cattedrale Collegiata sulla quale, sino ad ora, non si conoscono opere di questo genere. Il  volume, edito dalla siracusana Editrice Istina e stampato dalla Grafica Saturnia anch’essa siracusana, si trova già in libreria non solo a Lentini, ma anche a Siracusa, ad Acireale, a Bronte e, a Catania, alla libreria delle Edizioni Paoline. Le fotografie, a colori e in bianco e nero, sono divise in tre sezioni, L’Esterno, L’Interno, Il Tesoro e il susseguirsi delle immagini è scandito  dalle riproduzioni delle formelle ignee del portone centrale.
 
Settembre 2007
Francesco Valenti - LEONTINOI - Storia della Città - Pubblisicula (2007) € 16,00  Copertina Acquista 
L'autore: Nasce e vive a Lentini. Laureato in lettere classiche con indirizzo archeologico presso l'università di Catania, specializzato in archeologia classica all'università di Lecce. Dopo aver superato il concorso di ammissione, si è specializzato presso la Scuola Normale Superiore di Pisa, in tecnologie informatiche per i beni culturali.Diplomato in progammazione neuro linguistica a Londra. Funzionario della Assessorato Regionale BB. CC. AA. attualmente in servizio presso la Soprintendenza di Siracusa - Museo archeologico di Lentini. Socio fondatorre della locale sede dell'Archeolclub, che ha presieduto per più di dieci anni, socio fondatore e presidente del comitato provinciale di Siracusa di Sicilia Antica. Kiwaniano dal 1998, presidente nell’anno 2004-2005. Componente della redazione del Kiwanis Magazine. Scrive articoli e recensioni per riviste scientifiche e periodici locali
Contenuti:  Una sintesi completa sulla storia della città di Leontinoi, sulla  base delle più recenti scoperte archeologiche. L'opera delinea la storia della città e del suo territorio dall'età preistorica sino alla fine dell'impero romano, descrivendo i miti, gli avvenimenti, i monumenti, le manifestazioni artistiche, la monetazione e il paesaggio agrario di una delle più importanti città greche d'occidente. Numerose illustrazioni e una ricca bibliografia fanno del volume il punto di riferimento per coloro che vogliono studiare e approfondire la storia di Lentini.
 
Maggio 2007
Salvo Vinci - I COLORI E LE IMMAGINI DI UN SANTO - Prometeo (2007) € 15,00   Acquista 
Splendido libro fotografico su S.Alfio (Patrono di Lentini) e sulla sua festa.
L'autore: nasce a Lentini nel 1971. Opera nel settore fotografico dal 1982. Nel dicembre 1994 decide di aprire uno studio fotografico a Lentini; da l1998 partecipa a vari corsi di formazione per servizi matrimoniali e ritrattistica fotografica. E' in quelle occasioni che conosce un grande maestro di fotografia sociale e culturale, Armando Cerzosimo di Salerno, con il quale e' sempre stato in contato: grazie a questi incontri Salvo Vinci scopre la passione per il reportage sociale e culturale. Il suo studio fotografico si trova a Lentini, in via Agnone 58/60.
Contenuti:  La storia che Salvo Vinci, autore delle foto, vuole raccontarci e' una storia ben riuscita per i personaggi, i colori, il pathos, l'essenzialita'. L'attimo che e' stato colto, anche se puo' sembrare fuggente, e' qualcosa che si esprime non solo nella mente, ma nel cuore e nei ricordi. L'ambientazione e' nella città di Lentini, luogo che storicamente riporta e ricorda i fatti di un martirio avvenuto nel 253 d.C. Il personaggio principale e' Alfio, il Santo Patrono, colui che la tradizione cristiana ci fa conoscere come Martire che per la fede, insieme con i suoi fratelli Filadelfo e Cirino, dara' la vita per Cristo (...) Quest'opera non e' solo per addetti ai lavori, e' un'opera aperta a tutti e a tutte le interpretazioni di carattere antropologico, religioso, culturale , folcloristico, per cultori della fotografia ecc. ( ...) Sac. Claudio Magro.
 
Apr-2007
Pippo Vinci - IMMAGINI DI UNA VITA - LENTINI - Casa Ed.MA.VA.- € 30,00 (pagg.318 - tutte a colori)  Copertina Acquista 
Splendido libro tutto a colori contenente oltre 300 pagine di cartoline d'epoca di Lentini. Un libro per chi ama Lentini e la sua storia.
L'autore: nasce a Lentini nel 1946. Nel 1965 consegue il diploma di "computista commerciale" presso la scuola tecnica commerciale di Lentini e nel 1968 il diploma di "addetto alla segreteria d'azienda" presso l'Istituto Professionale per il Commercio di Lentini. Dal Giugno 1970 al Dicembre 2005 ha prestato servizio presso il gruppo ENI di Priolo. Appassionato di collezionismo, pittore, cultore di sicilianità, ha partecipato ad alcune mostre collettive di pittura. Ha partecipato con successo alle piu' importanti esposizioni e mostre di arti e tradizioni popolari. Fra le tante: I Expo-Sicilia - Lentini 1995; II Expo Sicilia - Carlentini 1997; III Expo-Sicilia - Lentini 1998; Castrum fest 1997-1998-1999; 1a festa del lago 2001; 2a festa del lago 2002; Catania - archivio di Stato; Acireale "immagini delle arance" - 2003; Siracusa - "Storia e immagini alla radice di una cultura" - 2003; Taormina - 1a festa regionale dell'agricoltura - 2003; Sagra dell'arancia rossa - Lentini 2006. Ha collaborato inoltre con la Cooperativa di Servizi Culturali "Il Trivio"mettendo a disposizione il proprio materiale cartaceo e oggetti vari per la mostra "La scuola a Lentini" presso l'archivio storico.    
Contenuti:  Il signor Vinci, come io lo chiamo, ha il grande merito di aver raccolto e catalogato una moltitudine di cartoline di diverse ere e con diversi soggetti. Fra queste ha selezionato tutte quelle che ritraggono la città di Lentini, una città che vanta una storia millenaria e che ha attraversato i secoli resistendo a guerre, carestie, cataclismi e soprusi da parte dei potenti di ogni era. Oggi la città del Leone non prospera come dovrebbe e potrebbe uscire, ma resta una città dal carattere forte e dall'orgoglio inamovibile come ha spesso dimostrato nel corso della storia. E' l'amore per questa città che ha spinto Pippo Vinci alla redazione e pubblicazione di quest'opera: è l'amore per la cultura, in qualsiasi forma essa si presenti, che ha indotto il nostro autore a ricercare per tutta la vita oggetti che testimoniassero usanze, valori, mentalità che ci appartengono e che fanno pienamente parte del nostro retaggio. Questi oggetti sono in gran parte costituiti da materiale cartaceo e a sua volta la maggior parte è formato da cartoline, cartoline che recano immagini, immagini di una vita. (Ivan Miceli)
 
feb-2007
Carmela Vacante - MAGICA ARGENTINA - immensa e spettacolare - Parisi Editore - € 20,00  Copertina Acquista 
L'autrice: nasce a Lentini dove frequenta gli studi classici. Si laurea in Scienze Naturali nel 1959, presso l’Università di Catania, con il massimo dei voti, ed inizia subito ad insegnare in varie scuole di ogni ordine e grado. Nel 1996 lascia definitivamente la scuola. Questo avvenimento segna un’importante svolta nella sua vita. Volta pagina pur continuando a coltivare le sue professionalità con ricerche e studi di approfondimento che le consentono di effettuare molteplici interventi pubblici. Si dedica con maggiore assiduità alla pittura impegnandosi in  temi  più laboriosi  tra cui quelli riguardanti la pittura sacra. In  questo  settore  produce  due  “Stendardi“ e diverse “Madonna col Bambino“, opere in gran parte donate: fra esse le 14 Stazioni della “Via Crucis“ che, incastonate in un originale Polittico a forma di croce, il 3 Maggio 2003 dona alla Chiesa di S. Tecla, sita nella Contrada Santuzzi di Carlentini. Si dedica, inoltre, all’altra sua grandissima passione: viaggiare! Visita così molti Paesi dell’Europa, dell’Asia, dell’Africa Settentrionale, dell’America settentrionale, centrale e meridionale; nel corso di ogni viaggio appunta giornalmente le sue impressioni che arricchisce con una notevole mole di documentazione fotografica e filmata. Ad ogni suo rientro, ha in parte utilizzato questo materiale non solo per dipingere “il viaggio“ ma anche per raccontare in pubblico le sue esperienze di viaggiatrice attenta e curiosa. Scopre, in questi ultimi anni, anche la voglia di scrivere, di raccontare e di raccontarsi: questa pubblicazione ne è un esempio. Vive attualmente in Contrada Santuzzi, Carlentini, sempre impegnata in svariate attività tra cui quelle riguardanti incarichi nel Distretto Sicilia della  F.ID.A.P.A. Federazione alla quale si onora di appartenere, da oltre 15 anni, come socia e past-president della Sez. di Lentini ( SR ).
Contenuti: ... da Ushuaia, citta' posta alla "fin del mundo", alle desolate distese della Patagonia. ai ghiacciai patagonici tra cui il "Perito Moreno" la cui monumentale bellezza lascia senza parole il viaggiatore piu' esigente; alla penisola Valdes che ospita numerose colone di mammiferi marini; a Punta Tombo con la piu' grande colonia di pinguini di Magellano; a Buenos Aires, la citta' piu' europea del sud america; alle spettacolari cascate dell'Igguazu' la cui selvaggia bellezza e' stata oggetto di centinaia di scatti fotografici tra i quali sono state scelte, non senza dificolta', le foto inserite in questa pubblicazione. Il racconto del viaggio, ricavato dagli appunti che l'autrice ha registrato giornalmente, serve da collante e riporta le impressioni e soprattutto le emozioni filtrate dal proprio vissuto personale, trasmesse al lettore tramite le immagini, vere protagoniste del volume, che, meglio delle parole, sanno raccontare la "magica Argentina" immensa e spettacolare...
 
nov-2006
Giuseppe Fuccio Sanzà - LA MEDICINA NATURALE - Elisir di lunga vita - Edi Lombardo (nov-2006) - € 25,00 Copertina Acquista 
L'autore: Giuseppe Fuccio Sanzà, nato a Catania il 21 giugno 1956, consegue, nel 1980, la laurea in Medicina e Chirurgia e, nel 1984, la specializzazione in Oftalmologia, presso l’Università degli Studi di Catania con il massimo dei voti e la lode. Dipendente dal 1988 della ASL 8 di Siracusa, dirige attualmente la U.O. Medicina Riabilitativa nel distretto sanitario di Lentini. Dal 1995 si dedica alla medicina naturale integrata. Si è diplomato in Iridologia, nel 1998, presso l’Istituto di medicina naturale di Urbino. Consegue a Roma, nel 2000, il diploma di Omeopatia, Omotossicologia e Discipline integrate presso la scuola AIOT (Associazione italiana di omotossicologia), e, nel 2001, quello in Elettroagopuntura con la scuola AMIDEAV (Associazione medica italiana di elettroagopuntura di Voll). Nel 2006 si diploma in Immunologia omeopatica, dopo aver seguito la scuola del Nobile Collegio Omeopatico di Roma. Ha frequentato, nel tempo, numerosi corsi di studio con attestato di competenza su Medicina spagyrica, Fitoterapia energetica, Floriterapia di Bach, Oligoelementi, Intolleranze alimentari. L’Autore è un medico credente con una profonda conoscenza biblica, che risale agli anni universitari. Nel testo, dopo una breve nota biografica, racconta la propria esperienza religiosa e la scoperta della medicina naturale, attraverso la cura di se stesso, proponendo una sintesi dei principali parametri per vivere una vita qualitativamente migliore e più longeva. Si spazia dall’alimentazione allo stile di vita, alle costituzioni umane, alla corretta terapia medica, alla gestione dello stress, con riferimento sia a valutazioni medico-scientifiche, sia a valutazioni spirituali riportate dai testi biblici che, secondo l’Autore, sono spesso legate fra loro da un comune filo conduttore.
 
aprile 2005
Maria Lucia Martinez - Kaeliodoscope - Ed.Greco & Greco  € 11,50 Acquista
L'autrice: M.Lucia Martinez e' nata a Lentini dove e' cresciuta e si e' formata. Dopo aver insegnato numerosi anni presso il Liceo Classico "Gorgia" di Lentini, oggi insegna lettere classiche presso il locale Liceo Scientifico "Vittorini". 
Il testo: Zoe Contini, trentenne, giornalista radiofonica e conduttrice di un talk show apprende del tragico rinvenimento del corpo di un ragazzo orrendamete mutilato dal passaggio di un treno in una stazioncina periferica. La prima ipotesi sembrerebbe quella di un suicidio, ipotesi che iniziera' a vacilare con l'inizio delle indagini condotte dal giovane commissario al quale Zoe si aggrega con l'intenzione di procurarsi uno scoop, ma in realta' ad animare Zoe e' un'inspiegabile necessita' di arrivare alla verita', un averita' che sembra assumere aspetti sempre diversi, volti deformati come in un caleidoscopio. (....)
 
aprile 2005
Vincenzo Conti - Solo Cari Ricordi - Ed.Parisi € 15,00 Acquista

L'autore: Vincenzo Conti e' nato a Lentini nel 1958. Cresciuto nelle fila dell'azione cattolica italiana, ha conseguito un diploma di perito industriale e un diploma di laurea di 1° livello in scienze infermieristiche. sposato da 20 anni, ha 2 figli. a Lentini e' stato tra i primi pionieri nella nascita delle emittenti radiofoniche e televisive private, impegnandosi nella parte tecnica. Ha collaborato col il "gionale del sud" diretto da Giuseppe Fava. E' un fervente appassionato di hobbistica e arte in tutte le sue forme: forografia, video, elettronica, computer, pittura, musica etc. La stesura di questo suo primo libro e' stata la sua ultima passione, che certamente non restera' ultima ancora per molto: l'ozio infatti non fa paret del suo DNA.

Contenuti: Il ritrovamento fortuito di alcuni suoi diari, scritti da ragazzo, ha permesso all'autore un "full immersion" nella sua adolescenza. Passioni, amori, problemi religiosi, gioie,  desideri, speranze, giochi, divertimenti sono riemersi nel dimenticatoio dei ricordi dandogli l'inputper descrivere la vita degli adolescenti di una cittadina siciliana degli anni 70 ed aiutandolo inoltre ad avvicinarsi ulteriormente ai propri figli, anch'essi adolescenti, nei quali adesso si rispecchia, seguendoli con dolce indulgenza e comprensione.

 
marzo 2003 
Compagnia d'Encelado Superbo - LI TRI SANTI - opera musciale dialettale sul martirio dei Santi Alfio, Filadelfo e Cirino di Salvatore Amore e Giuseppe Cardello - Ed.Prometeo - € 18,00 (libro+video) - Opera musicale dialettale di grande respiro, dove s’intrecciano la struttura del musical con le tecniche tradizionali del cantastorie e del cuntastorie, per rappresentare in un intenso percorso spettacolare il martirio dei santi Alfio, Filadelfo e Cirino, mischiando storia, leggenda e festa popolare. Acquista
 
settembre 2002
Alfio Siracusano - Evaristo Portillo (Racconto fantastico) - Ed.Ddisa - set.2002 - € 7,00
L'autore: Alfio Siracusano e' nato a Lentini nel 1938. Laureato in lettere classiche, ha insegnato per lungo tempo italiano e latino al liceo classico "Gorgia" di Lentini. Dal 1980 e' stato preside nelle scuole medie superiori. E' in pensione dal 1996. Iscritto al PCI dal 1964, e' stato segretario di sezione negli anni 70 e piu' volte assessore alla cultura nelle amministrazioni di sinistra. Si occupa di scuola nella rivista "le ragioni del socialismo", diretta da Emanuele Macaluso, dove ha pubblicato parecchi interventi.
Il testo: Un'immane puteolenta metafora dilaga su un paese immaginario e subito vi esplode attorno il chiacchiericcio della politica... Al centro di tutto un sindaco strano...  che pratica la politica come un attore di terz'ordine calca le tavole di un palcoscenico in rovina... Vibra tra queste coordinate di svolazzante inventiva Evaristo Portillo.
 
maggio 2002
Miki Borghese - Le case del Biviere - il giardino che non c'era (pagg.120) - Silvana Editoriale - € 10,50
L'Autore: Miki Borghese vive in Sicilia dal 1959. Con Scipione e i 4 figli prima a Palermo per 7 anni e dal 1968 alle case del Biviere a Lentini. 
Il testo: Il testo, riccamente illustrato, narra del "giardino che non c'era", splendida macchia mediterranea, nata dal nulla e oggi, ricco di piante straordinarie, viene riportato nei trattati di botanica. Il giardino qualche anno fa venne visitato dalla regina madre d'Inghilterra. 
 
aprile 2002
AA.VV.( M.N.Zagarella, S.Basso, N.Flaccavento, P.Salomone, G.Samperi, V.Tartaro) - Chiana e Biveri - ed.Prova d'Autore - apr.2002
Il testo:  Poesie e brani letterari con riferimento al territorio della Piana di Catania e del Biviere di Lentini.
 
  aprile 2002
Ferdinando Leonzio - Lentini 1892-1956 -vicende politiche (pagg.225) - Ed.Ddisa - Aprile 2002 - € 10,50
L'Autore: Ferdinando Leonzio nato a Lentini SR il 2-1-1939. Laureato in giurisprudenza, ha insegnato per 32 anni fino al 1998. E' stato corrispondente di "Avanti" e de "L'Ora". Iscrittosi diciottenne al PSI e' stato consigliere comunale di Lentini per due volte e assessore per tre volte nelle giunte presiedute dai Sindaci Marilli, Cassarino e Fisicaro.
Il testo: ricostruisce la storia politica di Lentini dalla costituzione dei fasci dei lavoratori al 1956 "inizio della frattura fra le forze di sinistra protagoniste delle vicende politiche di Lentini". Uno stimolante percorso attraverso numerose testimonianze e fonti archivistiche ....
 
Ferdinando Leonzio - Una Storia Socialista (a Lentini da Martello a Raiti) - Tip.Idea Stampa - Sortino (Maggio 2000) - £ 20.000
L'Autore: Ferdinando Leonzio nato a Lentini SR il 2-1-1939. Laureato in giurisprudenza, ha insegnato per 32 anni fino al 1998. E' stato corrispondente di "Avanti" e de "L'Ora". Iscrittosi diciottenne al PSI e' stato consigliere comunale di Lentini per due volte e assessore per tre volte nelle giunte presiedute dai Sindaci Marilli, Cassarino e Fisicaro.
Il Testo: (dalla prefazione dell'autore) il presente lavoro non intende essere la storia di Lentini nel periodo considerato, ne' dei partiti politici locali e neppure quella del solo PSI. Ho voluto semplicemente descrivere il mio viaggio, che ho iniziato da giovane ed e' durato un quarantennio, all'interno di un partito e della realta' politica di un piccolo centro di provincia (...).
 
maggio 2001
Giuseppe La Pira - la seconda traslazione delle ossa dei Martiri di Lentini - € 10,00 Acquista
L'autore: Nato a Lentini il 18 febbraio 1928 ha pubblicato parecchi volumi e articoli giornalistici di carattere storico e religioso su Lentini o su personaggi illustri lentinesi fre cui ricordiamo: Nel luglio del 2000, nel 25° anniversario della morte di Mons. Francesco La Rosa, arcidiacono parroco per un trentennio della Chiesa Madre di Lentini, cura la pubblicazione di un "ricordo". Nel dicembre del 2000 pubblica una monografia "Alfio Sgalambro - avvocato in Lentini" noto uomo di cultura, cui tanto deve la citta' di Lentini
Il testo: La Pira pubblica la traduzione, con introduzione e note, della cronaca siciliana del 1517 di Don Luca Bauditto e di Fra' Francesco Catalano su "la seconda traslazione delle ossa dei SS.Martiri di Lentini"
 
gennaio 2001
Giuseppe Cardello - Il grande viaggio - Citta' del Sole - L.10000 (+cd L.30000) -  COPERTINA 
L'autore: Nasce a Lentini nel 1957, dove e vive e opera. Poeta cantastorie e regista teatrale. 
Il testo: Nel 2000 ha ottenuto un prestigioso riconoscimento risultando vincitore assoluto della XVI edizione del premio internazionale Nosside. Il premio Nosside, unico concorso di poesia globale nel mondo,con le sue sette sezioni  premia l’immaginario poetico senza confini di lingue e di forme di comunicazione, attraverso la magia antica della parola scritta, il fascino dell’immagine video, la suggestione della musica, con uno scambio di eventi in tutta Europa e nel Sud America, con il patrocinio dei Ministeri Italiani per gli Affari Esteri e per i Beni e Attività Culturali, del Ministero della Cultura di Cuba, delle Università di Messina e de La Habana, e di tanti altri prestigiosi Enti e Istituzioni. Cardello ha vinto la sezione poesia in video, con Spunsalizziu, di cui ha curato testi e regia, ha vinto la sezione speciale Gold Winner con le canzoni La ballata della bella mugnaia e Neruda d’amore, è risultato il vincitore assoluto finale del premio: il 9 Febbraio 2001 porterà a Cuba, alla fiera internazionale del libro, la sua nuova silloge Il Grande Viaggio  [copertina], pubblicata in italiano e in spagnolo, dopo i riconoscimenti che riceverà nel prossimo dicembre a Messina, Reggio Calabria e a Roma. La presidenza del premio, giudicando di grande qualità i suoi lavori, ha deciso inoltre, fuori programma, di pubblicare anche il compact disc [copertina cd] con le canzoni de Il Grande Viaggio, musicate da Salvo Amore, e di rappresentare a La Habana il concerto del gruppo La Compagnia d’Encelado Superbo. Un evento eccezionale per tutta la città di Lentini, se si considera che Cardello ha coinvolto in questa avventura tanti altri grandi artisti lentinesi:  il cineamatore Santo Italia e il musicista Carlo Cattano per il montaggio e per le musiche del video, il musicista Michele Conti per La ballata della bella mugnaia, il musicista Salvo Amore per Neruda d’amore e per tutti gli altri brani del compact disc, La Compagnia d’Encelado Superbo dell’Associazione Prometeo per l’esecuzione dei brani. Info: lentinionline@iol.it
 
ottobre 2000
Carlo Alberto Cantarella  - Comete Splendenti - Karl Klein Lyrik - L.9700 -  COPERTINA 
L'autore Carlo Alberto Cantarella (1948) traduttore e interprete, Carmelitano Scalzo Secolare, e’ laureato in Lingue e Letterature Straniere Moderne. Appassionato di archeologia e di pittura, e’ docente di lingue nelle scuole superiori dello Stato. Sue opere si trovano in raccolte private in Italia e all’estero, come pure alla Biblioteca Nazionale di Firenze. Altre sue opere: Troina nido d’aquila, Troina 1994- Perle di pioggia, Milazzo 1995- Le porte dell’aurora, Milazzo 1995- Conchiglie, Catania 1996- Asfodeli, Milazzo 1998.
Il testo Ad un lettore attento, come ad uno distratto e superficiale, dopo la lettura del volumetto, rimane in testa una nota fondamentale: un bordone che percorre senza esitazione ogni componimento: Carlo Cantarella prende il mondo di petto. Forse c’e’ bisogno di qualche piccola spiegazione: ad una mia domanda sulla timidezza, Carlo mi rispose di esser parte di quel tipo di timidi che attaccano per non essere attaccati. Il discrimine fra questo atteggiamento e la normalita’ e’ sottile, ma esiste pur sempre. E nelle poesie, nelle sue piccole liriche, come ama definirle, il “tu” e’ sempre presente,attivo, pacificante, sconvolgente, ma sopra ogni altra lettura, onnidiretto. Dallo Spirito Santo alle mura di un carcere, da un bambino alle Claustrali, ogni contatto con il mondo e’ semplificato e addolcito, reso naturale dal “tu” capace di trasmettere l’intimita’ con cui Carlo si pone di fronte le cose e le persone.  Dicevo l’intimita’ per dire l’umilta’ e l’ingenuita’ che traspaiono dai componimenti: l’umilta’ che gli consente di non vanificare il suo “tu” generalizzato in un atteggiamento da Rodomonte; l’ingenuita’,quasi schilleriana, che gia’ un altro amico rilevava come caratteristica forte all’interno di una precedente raccolta e che continua ad essere efficacissima chiave di lettura anche in queste pagine. …. Per chi cercasse ancora stimoli adatti a letture piu’ scaltre e moderne, la gioia e’ quella di poter cogliere le suggestioni di un poeta che e’, per scelta e lavoro, traduttore e interprete: si vedra’ un inconscio riferimento, nella poesia dedicata al Castello di Moncalieri, al Castello di Duino che Rainer Maria Rilke ricorda ne “il testamento” per la sua fontana sempre zampillante, inesausta fonte sonora per le “Elegie” e per i “Sonetti di Orfeo”. O ancora vedra’ il riferimento al Baudelaire di “Albatros” nella poesia “poeta”, e la sostanziale affinita’ di dettato, nelle formule piu’ medioevoleggianti, con il poeta Giovanni Giudici, finissimo scrittore e traduttore anch’egli, autore della raccolta “Salutz”. Questi non sono altro che suggerimenti un po’ devianti, reali e possibili accostamenti che pero’ sono solo “di contorno”: il cuore di questa raccolta pulsa sotto il segno della semplicita’, della visione matura e consapevole del mondo, che torna pero’ a noi con l’incanto di un fedele, appassionato e umilissimo delicato poeta. Tommaso Cimino
Per informazioni rivolgersi a:  AMORE s.r.l. - Via Garibaldi, 15/17 -  96100 Lentini (SR) Tel. 095/941114 Telefax 095/941090 E-mail: amore.srl@tin.it
 
giugno 2000
E.Insirello - A.M.Roccazzello - I GUERRIERI DELLA PACE - Armi non convenzionali biologiche e chimiche - Uranio Impoverito - Depleted Uranium - GALATEA EDITRICE Acireale (CT) - pagg.184 - L.25000 - disponibile Giugno 2000  COPERTINA   Acquista
Gli autori   Anna Maria Roccazzello nata a Lentini (SR) il 24/12/1964, Medico Chirurgo - Biochimico. - Elio Insirello nato a Catania il 13/08/1958, Biologo - Biochimico. La loro comune attività analitica, di ricerca scientifica e di consulenza è indirizzata sia in ambito diagnostico, sia negli ambiti della medicina legale e della criminalistica.  
Il testo Le armi "non convenzionali" biologiche e chimiche, il cui potenziale impiego è strettamente legato alla loro relativa semplicità di produzione e di diffusione. Le mine anti persona in qualità di ordigni non esattamente "convenzionali". Il minerale uranio, la cui trasformazione per impieghi nucleari implica la produzione di un prodotto di scarto universalmente conosciuto con il termine di "Uranio Impoverito" utilizzato nelle armi da fuoco, incluse quelle portatili, con straordinari effetti balistici. Le possibili correlazioni tra uranio impoverito ed una patologia molto complessa definita "Sindrome della  Guerra del Golfo" (Gulf War Syndrome, GWS). Le categorie a rischio della sperimentazione di tali tecnologie, con particolare riferimento ai soldati italiani inviati all’estero in missioni di pace, troppo spesso supportati da elementi decisamente migliorabili.
Per informazioni rivolgersi a:  I.R.M.A. s.r.l. - Via Paolo Vasta, 158/c -  95024 Acireale (CT) Tel. 095/601560 - 095/601321 - 095/7634183 Telefax 095/601723 E-mail: irma@mail.gte.it
Con il patrocinio di: * U.N.U.C.I. Unione Nazionale Ufficiali in Congedo d’Italia – Sezione di Augusta * C.S.A. Centro Scientifico per l’Ambiente – Acireale * I.R.M.A. Istituto Ricerca Medica e Ambientale - Acireale
 
maggio 2000
Alfio Siracusano - La piazza negata (Romanzo) - Rubettino (maggio 2000) - £ 20.000
L'autore: Alfio Siracusano e' nato a Lentini nel 1938. Laureato in lettere classiche, ha insegnato per lungo tempo italiano e latino al liceo classico "Gorgia" di Lentini. Dal 1980 e' stato preside nelle scuole medie superiori. E' in pensione dal 1996. Iscritto al PCI dal 1964, e' stato segretario di sezione negli anni 70 e piu' volte assessore alla cultura nelle amministrazioni di sinistra. Si occupa di scuola nella rivista "le ragioni del socialismo", diretta da Emanuele Macaluso, dove ha pubblicato parecchi interventi.
Il Testo: La storia, chiusa nell'arco di un tempo definito come i confini di chi la vive, si svolge in un paese siciliano, con al centro la sua piazza, le sue case, la sua gente, poco prima dell'avvento del fascismo, nel pieno delle lotte per l'abolizione del feudo.
 
Alfio Siracusano - Lentini - La piazza rossa - Rubettino (novembre 1998) - £ 20.000
Il Testo: Una citta' della Sicilia percorsa dal brivido della politica come fatto corale e partecipazione di massa, con la piazza luogo di coagulo delle decisioni collettive e scuola impareggiabile per la formazione dei dirigenti (...) Questo libro ne racconta gli scontri di classe, i fatti salienti e insieme gli uomini simbolo, eleggendola a metafora dell'intera Sicilia. Con sullo sfondo la vita dei quartieri, colta nell'accadere infinito delle piccole grandi cose, che mantengono la sostanza della cronaca ma anche danno alla storia il senso della verita' vissuta.
 
maggio 2000
Carmela Vacante - La mia Via Crucis - Ed.Greco Catania (maggio 2000) - £ 25000     RECENSIONE
L'autrice: nasce a Lentini dove frequenta gli studi classici. Si laurea in scienze naturali nel 1959 a Catania ed inizia subito a insegnare in varie scuole di ordine e grado. Lascia la scuola nel 1996 e da quel momento si dedica a coltivare i suoi molteplici interessi, tra cui la pittura. Non ama molto fare mostre. Ha pero' donato molte sue opere: oltre 30 dipinti ad enti benefici e di volontariato, almeno 100 dipinti originali e un centinaio di piatti murali a parenti e amici. In questi ultimi anni si e' dedicata anche alla pittura sacra, producendo, quale lavoro piu' impegnativo, le 14 stazioni della Via Crucis che sono riprodotte in questa pubblicazione. Vive attualmente a Carlentini, impegnata in attivita' varie, tra cui, ultima in ordine temporale, quella di presidente della sezione FIDAPA di Lentini.
 
maggio 2000
Salvatore Litrico - Fogli - Sur Edizioni (maggio 2000) - £ 10.000
L'autore: Vedi scheda sezione "cultura oggi":  Salvatore Litrico
Il testo: (dalla prefazione) Le poesie di S.Litrico riunite i questa raccolta sono il risultato del lavoro di molti anni, anni in cui e' passato da un'iniziale semplicita' e impulso lirico a una evoluzione in chiave cosmica ed esistenziale (...) Che i lettori sappiano apprezzarlo con l'interesse che merita.
 
AA.VV. - ...e gghiamamulu a Sant'Affiu (la festa di Sant'Alfio a Lentini) - Tip.Caruso -Lentini (maggio 1997) - £ 10.000  Acquista
Il testo: Testi di Giuseppe La Pira "Alfio, Filadelfo e Cirino, martiri a Lentini per la loro fede in Cristo" - Francesco Valenti "La festa di Sant'Alfio" - Giancarlo Santi "Nudi di corsa per Sant'Alfio" - Michelangelo Cassarino "la festa du lu santu prutitturi".
 
Alfio Caltabiano - "Quannu evumu a scola" (album dei ricordi) - Tip.Caltabiano - Lentini (luglio 1993) - £ 25.000
L'autore: Alfio Caltabiano nato a Carlentini l'11/4/1947. Altre pubblicazioni: li storii do zzu Ianu Manzittu (1985), Carlentini paese mio (1986), quannu erumu carusi (1989).
Il testo: 10.000 persone, fra alunni, insegnanti, genitori di Carlentini, Pedagaggi, Lentini e Francofonte in foto di gruppo - foto, filastrocche, canzoni, poesie, componimenti, ricordi, cronaca, folklore, "cunti", n'niminagghi, scioglilingua, preghiere, artigianato, proverbi, detti, aneddoti, giochetti ecc.
 
Cirino Gula - Storia di Leontinoi (dalle origini alla conquista romana) - CUECM - Catania (maggio 1995) - € 18,00 Acquista
Vedi scheda sezione "cultura oggi":  Cirino Gula
 
Francesco Valenti - Immagini della città  (case e palazzi dal 1884 al 1890) - CUECM - Catania (apr-1994) - € 12,00 Acquista
Vedi scheda sezione "cultura oggi":  Franco Valenti
 
Anselmo Madeddu - La peste del sonno - Ed.dell'ariete-SR (nov-1993) - € 12,00  Acquista
Vedi scheda sezione "cultura oggi":  Anselmo Madeddu
 
Anselmo Madeddu - Figli della memoria fossile - Ed.dell'ariete-SR (giu-1994) - € 10,00  Acquista
Vedi scheda sezione "cultura oggi":  Anselmo Madeddu
 
Francesco Zarbano - "Poesia", “Isolato 38”, “Mastro Martino”, “Manifesti vietati”, “Il Professore X” (1992), “Racconti paesani”(1992), “Michele coiffeur pour dames” e “Nasca il pescatore di Trezza” (1995), “Don Giovanni Ventura” (1996), "L'innesto" (1997), "Potreste incontrarli" (1998), "Una brutta storia" (1999) - tutti editi da "L'autore Libri Firenze"
Vedi scheda sezione "cultura oggi":  Francesco Zarbano
 
Scuola Media St."Ricc.da Lentini" - La banda musicale di Lentini (1839-1958) - Aletheia (dic-1998) - £ 22.000
Vedi scheda nella sezione "lentinita' ...per non dimenticare"
 
Francesca Inserra Marvaso - Nello Inserra - Agnone, un tuffo nella memoria  (rilettura storica di una spiaggia) -  E.Romeo Editore  - Siracusa (lug-1999)
Gli Autori: F.Inserra Marvaso, nasce a Lentini. Si laurea nel 1976 in filosofia a Catania. Dopo la laurea inizia la carriera di insegnante. (...) Risiede a Toprino dove s' titolare della cattedra di italiano e storia presso l'Ipsia "Romolo Zerboni". Nello Inserra nasce a Lentini. Si laurea nel 1973 in chimica a Catania. Intraprende la carriera di insegnante nel 1974. Nel 1981 inizia la professione di Chimico. Risiede ad Augusta dove e' titolare della cattedra di chimica presso il locale I.T.I.
Il testo: (...) Per molti Agnone e' un'immagine sbiadita, un insignificante "luogo della memoria", un ricordo lontano, il rifiuto di assaporare un rimpianto, di riscoprire e rileggere una parte di cio' che e' stato. (...) Un itinerario, questo libro, che ci consente di leggere Agnone attraverso le sue stratificazioni, i suoi mutamenti: cose e uomini, insieme, in un silenzio apparente. 
 
Santo Lazzara - Padre Giovanni Di Stefano  (il Parroco esorcista) - OFC (mar-1999) - £ 5.000
L'autore: altri opuscoli di Santo Lazzara: le due regole fondamentali della vita serena (spiegazione del Padre Nostro)- 1991; la consolante promessa marina del XIII secolo (rivelazione della Madonna sulla devozione delle Tre Ave Maria)- 1993; la purificazione dell'aldila' (la dottrina cattolica sul Purgatorio)- 1997. 
Il testo: (dalla prefazione) (...) Il presente profilo biografico non ha lo scopo di delineare in modo approfondito ed esaustivo la figura di Padre Di Stefano, ma soltanto quella di tratteggiarla, di presentarla a grandi linee. (...)
 
Nino Tribulato - L'ineluttabilita' delle abrasioni - Firenze Libri (mag-1995) - £ 14.000
L'autore: Nino Tribulato e' nato e vive a Lentini, in provincia di Siracusa.
Il testo: in questa raccolta di poesie N.Tribulato mette a nudo la sua anima, non solo passando attraverso se stesso, ma anche attraverso una societa', una cultura, un modello educativo, confidando tuttavia in un atto di liberazione. (..) Lo scrivere quindi non nasce da un bisogno di evasione, ma dall'esigenza di indagarsi e confrontarsi, di sentirsi vivo interagendo con gli altri, e nel momento in cui lo scritto diventa lettura comune creando moti di calda partecipazione e istintivi risvegli, ecco che la storia personale diventa storia di tutti.
 
Giovanni Coniglione - Cangiunu li tempi e li stagiuni (liriche dialettali) - ed.Greco Catania (1996) - € 10,00 Acquista
L'autore: nato a Catania nel 1944, vive e lavora a Lentini (SR). Ha ottenuto alcuni importanti riconoscimenti letterari. Con la poesia "mafia" ha vinto il 1° premio di poesia dialettale "città di Noto" nel 1989. Nel 1990 si e' classificato 1° al secondo premio di poesia "citta di Noto" con la lirica "povira terra mia", segnalazione speciale della giuria del premio nazionale "gruxa-artisti per la vita" di Milano, segnalazione della giuria del premio di poesia "heraclea".
 
Enzo Conti - Tutto passa Tutto cambia - ed.EUN Varese (mar-1993) - £ 13.000
L'autore: siciliano, parrucchiere, vive  a Lentini ... ha dedicato la sua esistenza al servizio del suo Signore e Salvatore Gesu' Cristo, trovando sempre in ogni aspetto del creato, motivo di lode e di adorazione a Dio.
Il Testo: raccolta di brevi riflessioni, aneddoti, ricordi, tratti dall'esperienza dell'autore. Ogni cosa osservata, ogni esperienza vissuta, ogni ricordo raffiorato, diventano per lui motivo di riflessione.
 
Elio Cardillo - Zagara e no (poesie) - Ed.Greco Catania (Nov-1992) - £ 13000
Elio Cardillo - il nulla d'altri (poesie) - Ed.Greco Catania (1996) - £ 13000
Vedi scheda sezione "cultura oggi" - Elio Cardillo
 
Gaetano Failla - Ex magno et quadrato lapide - l'abbazia di S.Maria di Roccadia e la Basilica del Murgo - ed.Greco Catania (apr-1995) £ 35000
Gaetano Failla - Carlentini: immagini e rime - Cuecm-Catania (marzo 1997) £ 13000
Gaetano Failla - La certezza delle assenze - Cuecm-Catania (marzo 1997) £ 13000
L'autore: nato a Carlentini nel 1944 dove lavora e risiede. Cultore di archeologia è "Leone d'argento" per la cultura del territorio e ispettore onorario del territorio di Carlentini e del parco archeologico di Leontinoi. Medico, è stato sindaco di Carlentini. Ha pubblicato: "ali alate del mio pensiero" (poesie), il saggio di paleontologia "fossili di sicilia - testimoni di pietra" (Spes-Pa), "ex magno et quadrato lapide" (Greco-1995), il volume di poesie "Carlentini: immagini e rime" (Cuecm-1997), "la certezza delle assenze" (Cuecm-1997). E' presidente dell'archeoclub di Carlentini e direttore della casa museo di Carlentini.
 
Gianni Failla - Cammino - incontri e vita - ed.Cammino Siracusa (gen-2000) - £ 15000
L'autore: nato a Lentini nel 1946 si e' laureato in legge a Catania nel 1968. Ispettore generale INPS presso la sede di Siracusa, e' giornalista-pubblicista. Redattore del settimanale "Cammino", consigliere nazionale dell'Unione cattolica della stampa italiana (Ucsi), e' componente della Fed.internazionale dei giornalisti cattolici e del direttivo della Unione internazionale della stampa (Ucip). E' presidente diocesano del Movimento ecclesiale di impegno culturale (Meic) e della sezione siracusana dell'Ucsi, da lui fondata nel 1995.
Il testo (dalla prefazione): Nel gennaio del 1990 ho iniziato a scrivere su "Cammino". (...) Ho rivisto cosi' oltre 400 articoli, pubblicati nell'arco del decennio. Ne ho scelto 60 fra quelli che mi sono sembrati significativi, soprattutto sotto il profilo dell'informazione che ralizza anche occasioni di crescita. (...)
 
Maria Nivea Zagarella - Scacciapinzeri - Ed.Prova d'autore (nov-1999) - £ 15000
Maria Nivea Zagarella - Mbò Larimbò  - poesie in dialetto siciliano (1996)
L'autrice: Maria Nivea Zagarella  nata a Francofonte (SR) nel 1946, laureata in lettere classiche all'Università LA SAPIENZA di Roma, è stata ordinaria di italiano e latino al Liceo classico Gorgia di Lentini (SR), dove ha insegnato dal 1968 al 2004. Sue poesie sparse e racconti sono stati accolti su testi scolastici, raccolte antologiche, riviste, fra le quali La Rivista Trimestrale di F. Rodano (Roma,1982), Laboratorio (Siracusa,1982), Mondotre (Siracusa,1988). Ha pubblicato: Assiomi 81 (poesie,1981); Sequenza (dramma sacro,1988); Variazioni (poesie,1989); La farfalla e il mare (poesie,1992); Mbò Larimbò ( La Sagra dei misteri, sacra rappresentazione bilingue e Lumiricchi, poesie in dialetto siciliano,1996); Scacciapinzeri (poesie, 1999); Faviddi (in Chiana e Biveri, AA.VV. , poesie, 2002); Saggi : Iacopo Notaro e il laicismo fridericiano (1994); Francesco Guglielmino poeta del crepuscolo dell'anima (2002); Alessio di Giovanni e il francescano sogno (2002); Sebastiano Addamo, Di  poeti e poesia ovvero la contemplazione della morte (2003); La Notti Longa di Santo Calì (2004); Vann'Antò fra cultura popolare e novecentismi (2004); Il francescanesimo di Alessio di Giovanni come ideale di fede e di poesia (2004); Lirismo e ideologia dell'impegno in Santo Calì (2005). Recensioni di testi sopra citati in: La Sicilia (17 giugno 1983), La Sicilia (5 dicembre 1994), Rocca (15 dicembre1999), Stilos ( N.4,15 febbraio 2000), SiciliaTempo (marzo-aprile 2001);Giornale di poesia siciliana ( Palermo, anno VI, gennaio1993); Dibattito (Scicli, anno IV, N.7, luglio,1992); Gazzetta ufficiale dei dialetti (Catania, n.2, luglio 2002). Riferimenti biobibliografici in: Giornale di poesia siciliana ( Palermo, anno VI, dicembre 1993; anno V, settembre1992; anno VI, marzo1993; anno V, marzo1992; anno V, febbraio 1992; anno V, novembre1992; anno VI, gennaio1993 ) Tuttoscuola (Roma, anno XV,1989); G.Pizzuto "Oro Antico"- Antologia della poesia nei dialetti di Sicilia dal 1839 al 1997(Catania, 1997); AA.VV. "Volti e pagine di Sicilia" ( Catania, 2001); Itinerari culturali (Ragusa, Anno 4, N.4, aprile 2002; giugno/luglio 2002); Atti del Convegno su Sebastiano Addamo (Lentini, 2003); Arte e Folklore di Sicilia ( Catania, anno XXIX, gennaio/febbraio 2004; marzo/aprile 2004; maggio/giugno 2004; luglio/agosto 2004; settembre/ottobre2004; anno XXX novembre/dicembre 2004; anno XXXI, gennaio/febbraio 2005; marzo/aprile 2005); Quaderni della Istituzione Culturale di Studi di Poesia e di Cultura Popolare "Alessio Di Giovanni" (Comune di Cianciana, quaderno 3, maggio 2004; quaderno 5, marzo 2005 );Pagine dal Sud (Ragusa, anno XX, N.3, Ottobre 2004; anno XXI, N.1,Aprile 2005 ); I Siracusani ( Siracusa, novembre/dicembre 2004, anno IX , N.52); Oltre il muro (Agrigento, anno III, N.1, gennaio 2005). Il dramma sacro Sequenza è stato rappresentato nel 1987 e nel 1988 in scuole e circoli culturali delle province di Siracusa e Ragusa. E' stato inoltre radiodiffuso, con una intervista all'autrice, dalla rubrica culturale di Raidue RadioCampus nel maggio e settembre 1989. Dei premi conseguiti per opere edite e inedite di poesia, narrativa, teatro, in lingua o in dialetto, si vogliono qui ricordare solo i premi Cicco Carrà Tringali ( edizione 1992, sezione poesia inedita; edizione1997, sezione poesia edita;), Città di Montelepre (1996), Vann'Antò-Saitta (edizione1997, sezione poesia edita), Cerere-Henna (1998), Marineo (2000, sezione poesia edita) per l'attività in dialetto.
 
Sebastiano Pisano Baudo - Storia di Lentini antica e moderna - tip.Scolari Lentini (ristampata in voll.3 brossura a € 20,00 cad. e in vol.unico rilegato e numerato a € 60,00); Acquista
Storia dei Martiri e della Chiesa di Lentini - tip.Scolari di Lentini a € 20,00); Acquista 
La citta' Carleontina (ristampata dalla tip.Scolari di Lentini a € 20,00);  Acquista
Sortino e dintorni - tip.Scolari-Lentini - € 20,00 Acquista
Vedi scheda nella sezione "Uomini Illustri": S.Pisano Baudo
 
Patricia Blasi - Il ciondolo di Emy Truman - Ed.Tracce-Pescara (feb-2000) - £ 15.000
L'autrice: originaria di Carlentini, e' nata a Lentini nel 1972. Insegnante elementare si diletta a scrivere poesie dialettali, racconti inediti e romanzetti. Attenta alla societa' che la circonda, ai problemi relativi ai nostri giorni, a tutti i cambiamenti che si susseguono e ai rapporti con gli altri, rispecchia nelle sue opere quel senso di ribellione verso la societa' a volte ostile. Questa e' la sua prima opera pubblicata in volume. 
 
 
PER AVERE INFORMAZIONI SUI LIBRI IN COMMERCIO  ----> editori italiani
 
tel.095-941114  fax 095-941090 inviaci una e-mail